6 Agosto 2020

EnoNautilus Blog

Storie ed immagini dagli inventori di EnoNautilus

Auguri di buon Natale, qualche news e altre divagazioni…

Tempo di lettura: 2 min

Doveva accadere prima o poi e quindi eccoci qui con il nostro primo post di auguri natalizio. Scusateci se non sarà come tutti gli altri, ma ormai neppure nelle cose più comuni riusciamo ad essere… tradizionali; quindi eccoci qui con i nostri auguri, qualche news ed altre amenità.

È passato poco più di un anno dall’inizio del progetto EnoNautilus e non è stato un anno facile. Se ci avete seguito sul blog e sui social, probabilmente avrete colto che gli ostacoli da superare sono stati molti, come accade quando si vuole innovare da pionieri in un settore che deve sfidare il futuro per fare un marketing adeguato ai tempi e digitalizzarsi: una faticaccia necessaria per esplorare nuovi scenari di business di grande valore. C’è stato anche qualche cambio di regia. Capita, ma abbiamo imparato moltissimo e reso più affilato ed efficace il nostro ecosistema informatico e il nostro approccio. Siamo sempre più squadra.

Oggi posso asserire con assoluta certezza che proprio dalla fatica e dal sacrificio di questi mesi sono nate nuove idee, collaborazioni, amicizie e tutto è tornato sulla via tracciata all’inizio del progetto. Siamo più maturi e pronti più che mai a far conoscere e brillare le “nostre” Cantine nel firmamento italiano e non solo.

Giusto per snocciolare qualche tecnicismo, a breve, appena dopo le feste, verrà rilasciata una nuova versione di tutto l’ecosistema: una nuova infrastruttura completamente SERVERLESS, basata su database NO-SQL ed arricchita da alcune nuove funzioni davvero intriganti. Il nostro modo per aumentare in modo decisivo la distanza tecnologica che ci separa da potenziali competitor.

Tecnologia a parte è un momento topico anche per l’avvicinarsi delle date di closing di alcune importanti partnership che ci porteranno ad imporci in tutta Italia ed in qualche paese europeo per poi sbarcare negli States, allargando gli orizzonti oltre i nostri uffici in Florida.

Quindi, mentre voi sarete impegnati a tagliare il panettone ed a bere qualche buon calice di vino, per noi questo natale sarà un natale impegnativo sotto ogni punto di vista: ma noi siamo felici così.

Chiudo augurandovi serenità e non solo perché la serenità è il migliore augurio che possiamo farvi, ma perché, come diceva Epicuro, “L’uomo sereno procura serenità a sé e agli altri” e la serenità sta diventando sempre più un bene prezioso da dividere con chi ami.

Tanti auguri!