Notizie

Il futuro è nei vini analcolici?

Tempo di lettura: 1 min

Le prospettive di crescita dei vini analcolici registrano numeri interessanti. Specie negli Usa, dove i consumi sono cresciuti del 34% in un anno (da febbraio 2020 a febbraio 2021) e dove l’incremento annuo è previsto essere dell’8%. Si stima che il valore del mercato del vino analcolico raggiungerà i 10 miliardi di dollari entro il 2027.  

Lo comunica il report dell’agenzia di marketing Usa Fact.MR. Per quanto riguarda la domanda globale, le previsioni parlano di una crescita del 7% annua. Una domanda che, negli ultimi tre anni, ha già iniziato a registrare un’inversione di tendenza. Nel 2018 il 40% della richiesta nasceva in Europa ma la voce grossa dei consumatori di Oltreoceano potrebbe presto reindirizzare i flussi. 

La crescita dei vini analcolici negli Usa, negli ultimi tre mesi del 2020, è schizzata alle stelle. Rispetto all’analogo periodo del 2019, l’attivo è del 40%. In un futuro non troppo lontano (almeno nel Paese a stelle e strisce), potremo sentire sempre più spesso persone pavoneggiarsi così, senza doverle ammonire: «mi sono scolato una bottiglia da solo e sono completamente sobrio». Mai dire mai.  

LEAVE A RESPONSE

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *