Inaugurata la nuova Big Bench di Torrevilla

Tempo di lettura: 2 min

Da oggi lo spirito del vino risuona tra i colli dell’Oltrepò con la nuova Big Bench di Torrevilla. È infatti dall’entusiasmo dei duecento viticoltori della cantina diretta da Massimo Barbieri che è nata la panchina gigante di Codevilla. Poco fa il taglio del nastro, in località Mondondone di Codevilla, da cui lo sguardo si perde nel lungo tappeto della Pianura Padana e si ritrova tra le geometrie dei vigneti. Il primo cittadino Marco Dapiaggi ha brindato insieme ai conferitori di Torrevilla e a decine di escursionisti.  

Tanti coloro che sono accorsi da tutto l’Oltrepò per non perdersi lo spirito delle Big Bench. Un arredo urbano speciale che fa sentire bambini, nel segno del messaggio che l’ideatore delle panchine giganti Chris Bangle ha voluto trasmettere sin dal principio. Ai piedi delle Bench ci si sente come da piccoli, quando per sedersi al parco serviva alzarsi con le mani per raggiungere la seduta. Bambini, sì, ma con un vantaggio: potersi sedere con un calice di vino da gustare. Dite poco.  Brindisi e sorrisi non sono mancati. A pochi passi dalla nuova Big Bench di Torrevilla, la cantina di Torrazze Costa e Codevilla ha allestito un banco di degustazione con i suoi spumanti.

Si tratta della terza Big Bench pavese e la seconda dell’Oltrepò, dopo quella di Retorbido inaugurata lo scorso febbraio. In Italia se ne contano già 140, a 11 anni dalla prima panchina gigante di Clavesana, in Piemonte. Nel weekend continua la festa a Torrevilla: le porte della cantina aprono per il primo weekend dell’anno targato Cantine Aperte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top
Close