16 Gennaio 2021

EnoNautilus Blog

Storie ed immagini dagli inventori di EnoNautilus

Che spumante scegliere per il Natale 2020?

Tempo di lettura: 6 min

78.000.000 di bottiglie di bollicine, spumante e prosecco che dir si voglia, ovvero quasi 3 bottiglie a testa per ogni italiano che ama il vino: questa la previsione di consumo fatta dall’UIV- ISMEA, l’Unione Italiana Vini, per le prossime feste di Natale e Capodanno 2020. E all’estero va ancora meglio: 190.000.000 di bottiglie di bollicine verranno stappate nel mondo.

È innegabile che le feste di Natale, Capodanno, ma anche party, matrimoni, compleanni e qualsiasi celebrazione non sono mai tali senza il POP di una bottiglia di bollicine aperta per l’occasione.

Tre calici di spumante per le feste del 2020
Cosa scegliere per brindare alle feste del 2020?

Ma cosa beviamo quando beviamo spumante?

Prosecco o spumante, facciamo un po’ di chiarezza sulle bollicine che allieteranno le feste del 2020 e che, come pare abbia detto Dom Pérignon (1638-1715), ci faranno bere le stelle in un bicchiere.
Si tratta sempre di bollicine, ma c’è una differenza, anzi tra prosecco e spumante ci sono almeno due differenze.

Come nasce lo spumante?

Lo spumante italiano è prodotto soprattutto con 3 varietà di uve
• Pinot bianco
• Chardonnay
• Pinot nero
Le tre uve vengono assemblate in quantità diverse e la fermentazione avviene secondo il metodo champenois o classico, ovvero la seconda fermentazione sui lieviti è in bottiglia.
La fermentazione, da disciplinari vari, va dai 18 mesi in poi.
Nascono così ad esempio il Franciacorta o l’Alta Langa (link all’articolo precedente)

Come nasce il prosecco?

Il Prosecco DOCG o Prosecco DOC nasce con uve Glera al 85% e la seconda fermentazione è in autoclavi secondo il metodo Martinotti o Charmat, e non in bottiglia.
Il prosecco fermenta sui lieviti in autoclave per un periodo che va dai 30 giorni fino ai 6 mesi.

Che bicchieri usare per lo spumante e il prosecco?

Mentre in passato l’apparire di una bottiglia di bollicine segnava il contemporaneo apparire di flûte, gli unici bicchieri considerati atti a contenere spumante o prosecco, oggi si preferisce servire spumante e prosecco in calici, simili a quelli per il vino rosso.
In questo modo si consente al vino di aprirsi ed è possibile sentire tutti gli aromi e il cosiddetto bouquet.

Persone festeggiano con un brindisi
Che bicchiere scegliere per lo spumante? Il calice è la soluzione migliore

Spumante con il dolce o a tutto pasto?

Sempre più le bottiglie di spumante appaiono sulle tavole degli italiani per tutto il pasto: perfetto con risotti e pasta, qualcuno fa notare che la sapidità dello spumante si sposa perfettamente con il gusto del…pollo fritto. Ogni sorso di bollicine va a sgrassare e raffreddare il palato.
Per il prosecco, invece, resta l’idea che sia un ottimo aperitivo, da solo, o mixato a altro, come il succo di mirtillo, di sambuco o di rosa.

Ma lo spumante scade?

Pareri discordi, ma in linea generale:
• prosecco metodo Charmat, conviene non andare oltre ai 2 anni.
• spumante prodotto metodo champenois, potete arrivare con tutta calma ai 4 anni.
Anzi qualcuno lo preferisce così invecchiato perché i lieviti continuano ad eliminare gli zuccheri.

Il consiglio delle sommelier e dei sommelier

Abbiamo chiesto a Laura Gobbi, sommelier AIS e esperta marketing del territorio che tra vino e cibo non solo lavora, ma vive di raccontarci la sua esperienza con lo spumante ed il prosecco e di consigliarci cosa bere durante le feste di Natale e Capodanno 2020. Ecco cosa ne è uscito:

Spumante, prosecco o champagne per le feste 2019?
Ho un senso profondo del territorio. Bevo, consiglio e regalo vini italiani, anche se riconosco che ci sono ottimi champagne, soprattutto mi piacciono quelli di piccoli produttori. Le storie di vignaioli eroici mi appassionano: per i mie ospiti quest’anno Alta Langa DOCG.

Lo spumante per il panettone?
Alta langa e un ritorno alla mia infanzia:. Moscato d’Asti dolce .

Che spumante/prosecco/champagne regalerai per queste feste?
Tosti, gran riserva. Mi fa impazzire. Sublime.

Un piatto di pollo fritto
Una combinazione inaspettata spumante e pollo fritto, crediti Leo Roza

Dal Piemonte all’altro estremo dell’Italia, ecco invece cosa propone Stefano Bagnacani, siciliano e sommelier AIS con la coppola, come ama definirsi, che racconta di vini naturali ed altro nel suo sito Wine vibes e al ristorante Buatta a Palermo.

• Per le feste 2020, cosa bere?
Per le feste 2020 il Metodo Classico Cos, da uve frappato un blanc de blancs, 36 mesi sui lieviti uno: Champange mediterraneo.

• Con il panettone, cosa beviamo?
Un Marsala Pre British Pipa 3/4 badalucco per il panettone. Ovvero il marsala come si faceva prima dell’arrivo degli inglesi e prima dell’aggiunta di alcool. Davvero una chicca!

• Che spumante/prosecco/champagne regalerai per le feste?
Per queste feste il Brut Pas Dosé da uve Cataratta di Alessandro Viola, puro spumante da party elegante ma aggressivo.

Un sommelier versa dello spumante
I bicchieri giusti per lo spumante Coppe per poter sentire il bouquet, crediti Alexander Kovacs

Glossario per sapere tutto di spumante e prosecco e cosa acquistare

Millesimato:
Quando sull’etichetta appare la dicitura millesimato significa che il vino è composto da uve della stessa annata
Cuvée:
Opposto al millesimato, un vino cuvée significa che è composto da un blend di uve di annate diverse
Metodo classico o champenois:
Le bollicine sono frutto della seconda fermentazione in bottiglia
Metodo italiano o Charmat:
Le bollicine sono frutto della seconda fermentazione in autoclave
Blanc de blancs:
Il vino è prodotto con 100% uve bianche
Blanc de noirs:
Il vino è prodotto con 100% uve nere
Spumante Brut Nature, Pas Dosé o Dosaggio Zero:
La quantità di zucchero è sotto i 3 grammi per litro e , comunque, nessun zucchero viene aggiunto dopo la seconda fermentazione.
Spumante Extra Brut:
La quantità di zucchero varia da 3,5 a 6 grammi per litro
Spumante Brut:
La quantità di zuccheri varia da 7 a 12 grammi per litro
Spumante Extra Dry, Extra Sec:
La quantità di zuccheri varia da 13 a 17 grammi per litro
Spumante Sec:
La quantità di zuccheri varia da 18 a 32 grammi per litro
Spumante Demi Sec:
La quantità va da 33 a 50 grammi per litro
Spumante Saten:
Specifico solo del Franciacorta, è uno spumante caratterizzato da una spuma più setosa, da cui appunto saten, ottenuta riducendo la pressione generata durante la seconda fermentazione in bottiglia. La pressione è generata dall’anidride carbonica che i fermenti che mangiano lo zucchero producono. Per ottenere una pressione moderata, lo zucchero è tra i 18 e 20 grammi per litro.

Che siate del team spumante e nient’altro o che preferiate il Prosecco della Valdobbiadene, buone feste con le bollicine o, come avrebbe detto Dom Pérignon, con le stelle nel bicchiere.